TG Soft Software House - Vir.IT eXplorer: l'AntiVirus, AntiSpyware e AntiMalware ITALIANO
Identifica virus/malwareIdentifica virus polimorfici grazie a DEEP SCANMacro Virus AnalyzerTecnologia INTRUSION DETECTIONTools rimozione virus/malwareInstallazione su Active DirectoryProtezione Real-Time 16/32/64 bitVir.IT Scan MailVir.IT Console Client/ServerVir.IT WebFilter ProtectionAggiornamenti automatici Live-UpdateVir.IT Personal FirewallAssistenza tecnica in lingua italianaCentro Ricerche Anti Malware



01/03/2011 12.45.59 - Statistiche virus/malware realmente circolanti Febbraio 2011

Nel mese di febbraio il C.R.A.M. (Centro Ricerche AntiMalware della TG Soft) registra un andamento dei virus/malware realmente circolanti in netto calo rispetto al precedente mese di gennaio.

Download Vir.IT eXplorer Lite: l'AntiVirus gratuito e liberamente utilizzabile

Segnaliamo che tutti i virus/malware realmente circolanti vengono identificati e, in moltissimi casi, anche rimossi da Vir.IT eXplorer Lite - FREE Edition - che TG Soft rende liberamente utilizzabile sia in ambito privato sia in ambito aziendale.
Vir.IT eXplorer Lite è interoperabile con altri AntiVirus già presenti sul computer, senza doverli disinstallare, permettendo quindi quel controllo incrociato che oggigiorno non è più un vezzo, ma una necessità.
Vai alla pagina di download.


Analisi per tipologia/famiglia

L'analisi per tipologia/famiglia di febbraio evidenzia una serie di novità rispetto allo scorso mese. Il numero di casi distinti è, per tutte le tipologie/famiglie, in netto calo.
I TROJAN rimangono al 1° posto tra le categorie più diffuse con una percentuale di diffusione che perde quasi 10 punti percentuale, cadendo intorno al 53%.
Gli ADWARE conquistano il 2° posto con una percentuale di diffusione in netto rialzo, che sale intorno al 16%.
Al 4° posto salgono i BHO, con una percentuale di diffusione intorno al 5%.
I WORM restano stabili al 5°, con una percentuale di diffusione che resta intorno al 4,5%.
Al 6° posto i BACKDOOR, con una percentuale di diffusione che sale intorno al 4%.
Al 7° e 8° posto restano rispettivamente SPYWARE e DIALER, con percentuali di diffusione in leggero calo e poco sopra allo 0,6%.
Tutte le altre tipologie/famiglie mantengono la loro posizione nella TOP10 con diffusioni percentuali simili a quelle degli ultimi mesi.

Segnaliamo che il glossario sui malware citati è consultabile alla pagina del C.R.A.M. (Centro Ricerche AntiMalware della TG Soft).

 

Analisi per singolo virus/malware

Analizzando i singoli agenti patogeni, nel mese di febbraio, sale al 1° posto l'Adware.Win32.SearchQUDX.A, con una percentuale di diffusione di oltre il 4,5%.

Per liberarsi dall'infezione dell'Adware.Win32.SearchQUDX.A, segnaliamo che è assolutamente necessario fornire l'intera rete di un software AntiVirus e AntiMalware in grado di identificarlo (Vir.IT eXplorer PRO è tra questi).

Scende al 2° posto il Trojan.Win32.Conficker.AR, con una percentuale di diffusione che aumenta leggermente e si stabilizza oltre al 3,5%. Il Trojan.Win32.Conficker.AR è stabilmente in classifica nella TOP10 dal maggio 2009, mentre dal settembre 2009 è stabilmente tra i primi 3 virus/malware più diffusi.

Per liberarsi dell'infezione del Trojan.Win32.Conficker.AR e per evitare di contrarla nuovamente, segnaliamo che è assolutamente necessario procedere all'aggiornamento di TUTTI i Sistema Operativi di TUTTI i Client e del Server con TUTTI gli aggiornamenti rilasciati da Microsoft attraverso Windows Update, oltre a fornire l'intera rete di un software AntiVirus e AntiMalware in grado di identificarlo (Vir.IT eXplorer PRO è tra questi).
Per difendersi dal Trojan.Win32.Conficker.AR il C.R.A.M. (Centro Ricerche AntiMalware della TG Soft) ha pubblicato una news ad hoc che sintetizza i sei punti fondamentali per evitare che la propria rete sia abbattuta da questo TROJAN (conosciuto anche con gli alias di KIDO o DOWNADUP). Leggi la News...

Scende al 3° posto il Trojan.Win32.Agent.BJT, con una percentuale di diffusione che torna ad aumentare e sale poco sopra al 3%. Il Trojan.Win32.Agent.BJT è stabilmente in classifica nella TOP10 da settembre 2009, mentre da luglio 2010 è stabilmente tra i primi 3 virus/malware più diffusi.
Al 4° e al 5° posto troviamo due "new entry", rispettivamente l'Adware.Win32.Bandoo.A e il ell'Adware.Win32.SearchQUDX.B, entrambi con una percentuale di diffusione poco superiore al 2%.
Scende al 6° posto il Win32.Sality.BH, con una percentuale di diffusione che continua a salire e si stabilizza poco oltre l'1,7%.
 Al 7° e all'8° posto si posizionano rispettivamente l'Adware.Win32.Bandoo.B, con una percentuale di diffusione dell'1,7%, e il Backdoor.Win32.Clampi.BR, con una percentuale di poco sopra all'1,6%.
Al 9° posto si posiziona una nuova minaccia informatica, si tratta del Rootkit.TDL3.GEN, con una percentuale di diffusione di oltre l'1,5%.
Torna nella TOP10 di febbraio, all'ultimo posto, il Trojan.Win32.Scar.NJ con una percentuale di diffusione poco inferiore all'1,5%.

 

Analisi dei virus/malware che si diffondono attraverso le e-mail

Per quanto riguarda i virus/malware che si diffondono come allegati dei messaggi di posta elettronica, nel mese di febbraio, dopo il forte aumento registrato negli ultimi mesi, si è registrato un leggero calo.

Restano stabili al 1° e al 2° posto rispettivamente i WORM, con una percentuale di diffusione che rimane stabile intorno al 51%, e i TROJAN, con una percentuale di diffusione che rimane stabile poco sopra al 48%.
In questo mese TROJAN e WORM insieme superano il 99% del totale dei virus/malware che si diffondono come allegati dei messaggi di posta elettronica realmente riscontrati nel mese di febbraio 2011.
Al 3° posto salgono i BACKDOOR, con una percentuale di diffusione di oltre lo 0,5%.
Sostanzialmente residuali le altre tipologie di virus/malware che si diffondono attraverso file allegati alla posta elettronica.

Analizzando i singoli agenti patogeni, nel mese di febbraio, troviamo al 1° posto stabile il Trojan.Win32.Generic.CHFS, con una percentuale di diffusione in forte aumento anche per questo mese e che supera il 35%.
Al 2° posto sale il I-WORM.MyDoom.M con una percentuale di diffusione che sale ancora leggermente fino a oltre il 14%.
Al 3° posto rimane stabile il I-WORM.Netsky.P, con una percentuale di diffusione di circa l'11%.
Al 4° e al 5° posto troviamo rispettivamente il I-WORM.Netsky.Z e il I-WORM.Netsky.C, entrambi con una percentuale di diffusione poco superiore al 7%.
Salgono al 6° e al 7° posto il I-WORM.Mytob.CC, con una percentuale di diffusione che raddoppia e supera il 5,8%, e il Trojan.Win32.Buzus.GDEF, con una percentuale di diffusione di oltre il 5%.
All'8° posto si posiziona la "new entry" I-WORM.Beagle.CN, con una percentuale di diffusione di oltre il 3,5%.
Scende dal 5° al 9° posto il Trojan.Win32.Generic.BUSV, con una percentuale di diffusione che scende sotto al 3%.
Chiude la classifica della TOP10 il Trojan.Win32.Agent.BG, con una percentuale di diffusione di circa l'1,75%.

 
 

Le statistiche sono consultabili dal link: Top 10 virus Febbraio 2011


Ogni informazioni pubblicata sul nostro sito può essere utilizzata e pubblicata su altri siti internet, blog, forum, facebook e/o in ogni altra forma sia in modalità cartacea che elettronica a patto che venga sempre e comunque citata la fonte esplicitamente "Fonte: C.R.A.M. by TG Soft www.tgsoft.it"

fb rss linkedin twitter
 





TG Soft S.a.s. - via Pitagora 11/B, 35030 Rubàno (PD), ITALIA - C.F. e P.IVA 03296130283